Hawaii, messaggio scatena allarme missile dalla Corea. Le autorità: "Inviato per errore"

Hawaii, messaggio scatena allarme missile dalla Corea. Le autorità:

"Non c'è nessuna minaccia contro lo stato delle Hawaii", recita il sito del dipartimento di polizia di Honolulu. L'impatto del missile, sulla terra o in mare, e questione di minuti.

Sui telefonini dei residenti e dei turisti alle Hawaii è arrivato lo spaventoso messaggio automatico di allerta che avvisava "E' imminente l'arrivo di un missile balistico alle Hawaii". Fortunatamente dopo pochi minuti il messaggio è stato dichiarato essere un falso allarme dall'agenzia statale per le Emergenze. "Cercare rifugio immediato. Questa non è un'esercitazione", si leggeva nel messaggio, tutto in lettere maiuscole. Restate lontano dalle finestre. "Ho avuto conferma - ha aggiunto - dai funzionari che non c'è alcun missile in arrivo". E successivamente l'Hawaii Emergency Management Agency ha confermato che non vi era alcuna minaccia.

Alle Hawaii, dove gli Usa il comando delle forze armate del Pacifico, è scattato un allarme per il lancio di un missile balistico, rivelatosi poi falso.

L'allarme è suonato credibile alla popolazione, dopo mesi di test missilistici sempre più sofisticati da parte della Corea del Nord. Secondo alcuni esperti un missile di Kim Jong-un potrebbe colpire le isole statunitensi entro 20 minuti dal decollo.