Lazio, Tare: "Milinkovic colpo migliore. Vedrete che De Vrij resterà"

Lazio, Tare:

E' l'ultimo dei miei pensieri, con Lotito c'è stima e fiducia reciproca.

"Il presidente ha avuto il merito di aver visto più lungo degli altri affidandomi questo ruolo". Sono state proprio le critiche a farmi andare avantiMilinkovic-Cavani, colpo clou e grande flop. Non solo perché è uno dei talenti più forti in circolazione ma anche perché sono riuscito a fargli mantenere la parola data all'inizio. E' un personaggio importante, che capisce di calcio e che conosce a menadito il calcio giovanile e professionistico". Sulla scelta di fare il dirigente dopo una vita da agente: "Ormai quello dei procuratori era un ambiente che non mi apparteneva più. Senza dubbio Cavani. In quel periodo non c'erano le condizioni "politiche" affinchè potesse passare dal Palermo alla Lazio.

Oltre la situazione De Vrij, in casa Lazio c'è spazio per nuovi nomi di mercato. Vedrete che resterà. Qui (a Roma ndr) bisogna fare i conti con tutto. Sbagliato attaccare sempre a testa bassa alla prime difficoltà. Uno positivo, e che è sotto gli occhi di tutti, cioè Milinkovic-Savic, l'altro è di qualche anno fa e che porta il prestigioso nome di Edinson Cavani.

Al momento, il nome caldo è il centrale difensivo De Vrij, oggetto del desiderio di club d'Italia e d'Europa.