Regolamento per le visite fiscali dei pubblici dipendenti

Regolamento per le visite fiscali dei pubblici dipendenti

È stato pubblicato sulla G.U. n. 302 del 29 dicembre 2017 il decreto del Ministero per la semplificazione e la Pubblica Amministrazione n. 206 del 17 ottobre 2017, contenente il Regolamento recante modalità per lo svolgimento delle visite fiscali e per l'accertamento delle assenze dal servizio per malattia, nonché l'individuazione delle fasce orarie di reperibilità.

In particolare d'ora in avanti i dipendenti pubblici dovranno essere reperibili dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18 di tutti i giorni, cioè anche quelli non lavorativi e festivi. Iniziativa che può essere presa anche direttamente dall'Istituto. Se il dipendente non accetta l'esito della visita fiscale, il medico è obbligato ad informarlo del fatto che deve esprimere il dissenso seduta stante. Se il dipendente si rifiuta di firmare, il medico deve darne subito notizia all'INPS e predisporre apposito invito a visita.

La visita fiscale, inoltre, potrà avvenire più volte anche nei festivi o con cadenza ripetitiva in prossimità di giornate festive o di riposo settimanale.

Restano esclusi dall'obbligo della reperibilità i lavoratori che soffrono di patologie salvavita, che hanno una causa di servizio riconosciuta pari o superiore al 67%.

Visite fiscali, pugno di ferro del governo: controlli ripetuti anche nel weekend
Regolamento per le visite fiscali dei pubblici dipendenti

ASSENZA - Se il dipendente risulta assente alla visita fiscale, il medico avvisa il datore di lavoro e lascia presso il domicilio conosciuto, l'invito per il dipendente a recarsi a visita ambulatoriale il primo giorno utile presso l'Ufficio medico legale dell'INPS competente per territorio. Il medico deve annotarlo sul verbale, farlo sottoscrivere dal dipendente e invitare lo stesso a sottoporsi a visita fiscale, nel primo giorno utile, presso l'Ufficio medico legale dell'INPS competente per territorio, per il giudizio definitivo.

GUARIGIONE ANTICIPATA - Se il dipendente guarisce prima rispetto ai giorni di prognosi, va fornito un certificato di anticipata guarigione sottoscritto dal medico attestante l'iniziale infermità (o altro, in caso di sua assenza).

Sapevi che le borse delle griffe mondiali sono prodotte a Napoli?