Mangia sushi ogni giorno e fa una scoperta macabra

Mangia sushi ogni giorno e fa una scoperta macabra

Il dottor Kenny Banh, della California, ha riportato il caso dicendo che il paziente si era recato in ospedale perché aveva da qualche giorno una diarrea sanguinolenta.

A raccontare la sua storia è stato il programma "This Won't Hurt A Bit, uno show americano che mescola argomenti medici con storie goliardiche".

Dalla shopper l'uomo ha tirato fuori un rotolo di carta igienica e attorno c'era attorcigliata quello che palesemente si presentava come una gigantesca tenia. Il dottor Banh, scioccato alla vista, ha misurato il verme solitario che si presentava dalle dimensioni di oltre 1,6 metri. Appurata la fondatezza delle dichiarazioni dell'uomo, il medico ha cosi iniziato ad investigare per capire come il parassita intestinale fosse riuscito a svilupparsi all'interno dell'uomo, sottoposto ad una sorta di 'interrogatorio' riguardante le abitudini alimentari e gli eventuali problemi di salute accusati nel corso degli anni.

Luomo ha raccontato al medico che lui mangiava sushi, pesce e salmone crudi quasi ogni ogni giorno. L'infezione da "tenia del pesce" si verifica dopo l'ingestione di larve di Diphyllobothrium, trovate in pesci di acqua dolce. I casi sono aumentati nelle aree più povere a causa di servizi igienici non adeguati, ma si è verificato un incremento anche nei Paesi più sviluppati per il consumo elevato di sushi e sashimi. Mangiare cibo crudo contaminato può essere pericoloso: le uova di tenia provocano cisticercosi.

Questa infezione parassitaria ha un alto indice di mortalità quando raggiunge il cervello. All'uomo è stata data una cura farmacologica, con la quale si rimetterà in breve tempo, ma è stato sconsigliato di mangiare ancora pesce crudo.