YNAP: Richemont lancia OPA totalitaria e promette investimenti

YNAP: Richemont lancia OPA totalitaria e promette investimenti

In questi anni, da azionista del gruppo guidato da Federico Marchetti ha imparato che l'online di lusso ha ampi spazi di crescita e può portare utili, come da sola Net a Porter non riusciva ad essere.

L'offerta riguarda il 75,03% delle azioni ordinarie di Ynap che Richemont ancora non detiene. "Il corrispettivo", si legge ancora nella nota, "incorpora un premio del 25,6% rispetto al prezzo di chiusura del giorno di mercato precedente il 22 gennaio 2018; un premio del 27% rispetto al prezzo medio ponderato nei 3 mesi precedenti il 22 gennaio 2018".

L'operazione, che valorizza Ynap 5,3 miliardi di euro, costerà al gruppo svizzero circa 2,7 miliardi di euro e sarà finanziata in parte con mezzi propri, in parte, se sarà necessario, da un finanziamento per il quale Richemont ha già siglato un accordo con Goldman Sachs. Oggi il colosso e-commerce YNAP vale in Borsa quasi 38 euro e il giro d'affari nel 2016 è stato uguale a 1,8 miliardi di euro. Il gruppo elvetico che controlla marchi come Cleef & Arpels, Piaget, Vacheron Constantin, Jaeger-LeCoultre, Panerai e Montblanc, possiede ad oggi il 25% delle azioni ordinarie con diritto di voto di Ynap, ma il 48,9% del capitale sociale (che comprende anche le azioni di categoria B). "Richemont, già il nostro più grande azionista, ha deciso di fare un'offerta per acquisire tutte le azioni di Ynap, valorizzandola circa?5,3 miliardi!". Era un mio grande sogno quello di creare qualcosa di ancora più grande. Così il fondantore di Yoox e a.d. di Yoox Net-A-Porter, Federico Marchetti, commenta la notizia. "Vogliamo rafforzarci ulteriormente nel canale online, diventato sempre più significativo per raggiungere i clienti del settore del lusso", ha spiegato Richemont.

"La sede di Ynap rimarrà in Italia" ha precisato Marchetti che ha fondato Yoox nel 2000, quotata in Borsa nel 2009, una delle rare startup italiane che ha superato il miliardo di euro di fatturato, affermatasi a livello globale. In base ai dettagli resi noti, l'OPA avverrà attraverso il veicolo societario RLG Italia Holding, una società in corso di costituzione che sarà interamente posseduta al 100% e in modo indiretto dalla stessa Compagnie Financière Richemont. "Come ha dichiarato Richemont - aggiunge Marchetti -, il razionale dell'operazione è investire ulteriori risorse con l'obiettivo di accelerare il solido percorso di crescita di Ynap e rafforzarne la posizione di leadership nel lungo termine nel settore del lusso online".

"Abbiamo creato, in un paio d'anni, il leader mondiale nel settore del lusso online, con oltre 2 miliardi di ricavi".

Che cosa c'è dietro l'Opa lanciata da Richemont su Yoox-Net-à-Porter? La prospettiva "di non possedere più il 4% del capitale azionario non cambia assolutamente il mio impegno imprenditoriale in YNap", conclude il fondatore Marchetti. "La mia motivazione è sempre stata sognare e innovare per i nostri clienti e questo non cambierà negli anni a venire", giura il manager.