Benedetto XVI non ha una malattia neurologica

Benedetto XVI non ha una malattia neurologica

"Mio fratello Joseph ha una malattia paralizzante": sono parole a sorpresa quelle che il fratello del Papa Emerito, Georg Ratzinger, affida alla rivista bavarese Neue Post e riportate poi anche sul sito ufficiale del Vaticano in lingua tedesca, Vatican News.

Georg Ratzinger solleva nuovamente interrogativi sulle condizioni di salute del Papa emerito. Georg anche oggi ad inizio 2018, torna sull'argomento e racconta così: "mio fratello soffre di una particolare paralisi che lo obbliga a ricorrere alla sedia a rotelle". Il 94enne teme che tale paralisi possa, prima o poi, interessare il cuore del fratello 'e allora potrebbe essere finita in fretta'. L'anziano ha aggiunto: "Prego ogni giorno per chiedere a Dio la grazia di una buona morte, in un buon momento, per me e mio fratello". Il fratello disse che Joseph era troppo "vecchio e malato" per fare il Papa. "E, a Dio piacendo - ha detto Georg nell'intervista -, ci rivedremo l'8 aprile" a Roma per celebrare il 91° compleanno di suo fratello Joseph il 16 aprile. "Entrambi abbiamo questo grande desiderio".

Solo pochi giorni fa, Benedetto XVI ha scritto in una lettera al Corriere della Sera: "Sono in pellegrinaggio verso Casa". Ma queste difficoltà si sono accentuate lentamente nel corso degli anni: mentre era ancora Papa, come si ricorderà, aveva ripristinato la pedana predisposta per Giovanni Paolo II utilizzandola per percorrere la navata di San Pietro. È palese che l'emerito Papa è consapevole che il suo percorso vitale sta giungendo al termine. Dal 19 aprile 2005 al 28 febbraio 2013 è stato il 265esimo Papa.

Il suo trattamento è rimasto quello di Sua Santità.