Carlo Calenda contro Virginia Raggi: "Incompetente e arrogante"

Carlo Calenda contro Virginia Raggi:

Dopo aver detto in passato che la sindaca della Capitale era una "turista per caso" a Roma, ora il ministro per lo Sviluppo economico le dà dell'incompetente e dell'arrogante a proposito del tavolo su Roma: "Ho lanciato questo tavolo su richiesta dei sindacati con spirito propositivo - afferma il ministro -". Raggi ha parlato di "una sequela di eventi tragici che abbiamo il dovere di ricordare con iniziative presenti in tutta città". L'accusa, durissima, è contenuta in una lettera firmata dal ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda.

Calenda sostiene di essersi trovato di fronte a "un combinato di incompetenza e arroganza fino ad oggi mai sperimentato". Una piattaforma che rischia di saltare affossando "1 miliardo di euro per colpa del Comune", come spiega Calenda nella lettera a Raggi, riportata da Il Messaggero. "Mi stupisce che a due settimane dal voto si torna a parlare di un miliardo per Roma dopo cinque anni in cui il governo ha dimenticato la Capitale" replica la Raggi. "Se questo miliardo fosse vero - ha continuato Raggi - lo avremmo inserito in bilancio, in bilancio non posso inserire né parole né promesse".

Il ministro in risposta chiude il tavolo per Roma.

Raggi - Calenda: l'ultimo capitolo di un lungo scontro istituzionale.

. Ho più volte dichiarato sin dall'esordio che i problemi di Roma vengono da lontano e che non sono imputabili all'attuale amministrazione.

"La risposta della Sindaca - conclude il ministro - conferma che l'unica strada per evitare di continuare a sprecare tempo e risorse è quella di chiudere il tavolo". Speriamo per la città che sia così. "Evidentemente ritiene di non aver bisogno di aiuto". "Non posso che rilevare", ha proseguito Calenda, "che siamo di fronte a un combinato disposto di incompetenza e arroganza che non avevo mai sperimentato. Andremo avanti con laRegione con i progetti che non dipendono da questaamministrazione" di Roma. Dopo mesi scanditi da una totale assenza della Sindaca mi pare che non ci sia più alcun senso.