Collaborazione tra Trenitalia e "I Borghi più belli d'Italia"

Collaborazione tra Trenitalia e

Proprio alla luce della partnership siglata tra l'associazione e Trenitalia, finalizzata alla promozione del patrimonio storico e culturale italiano, l'azienda ha deciso di riservare agli abbonati uno sconto di 4,90 euro sull'acquisto della guida ufficiale di I Borghi più belli d'Italia (che costerà dunque 9 euro anziché 13,90 euro). Su oltre 280 località presenti nella lista, ben 23 sono raggiungibili direttamente con i treni, ed il totale dei collegamenti giornalieri possibili è di circa 580.

Trenitalia scende infatti in campo con l'Associazione I Borghi più belli d'Italia siglando un accordo di collaborazione oggi a Roma nella sede dell'Enit alla presenza del sottosegretario di Stato Mibact, Dorina Bianchi. La partnership prevede anche uno scambio di visibilità sui canali di comunicazione delle due realtà; le destinazioni de I Borghi più belli d'Italia saranno promosse sia sugli schermi delle self-service di Roma Termini sia sul palinsesto video a bordo dei treni regionali: Trenitalia viene così designata Railway official carrier de I Borghi più belli d'Italia.

"Se nei giorni feriali sono soprattutto studenti e lavoratori a utilizzare per ovvi motivi i nostri regionali - dichiara la direttrice della divisione passeggeri Regionale Trenitalia, Maria Annunziata Giaconia - nel weekend i treni diventano uno tra i mezzi preferiti per i viaggi di piacere e le classiche gite fuori porta". Questo perché coniugano la comodità e il comfort con il rispetto per l'ambiente, senza contare la convenienza e il relax di non doversi preoccupare di parcheggi o di traffico stradale.

Prendere il treno per andare alla scoperta de I borghi più belli d'Italia. "Il fatto che si possono raggiungere questi borghi con il treno è un altro tassello che aggiungiamo al puzzle fondamentale della sostenibilità del turismo". D'altra parte l'Italia stessa è un borgo diffuso dal momento che il 70% dei Comuni ha meno di 5mila abitanti.