Dal sogno con l'Inter all'esonero: il Pordenone caccia Colucci

Dal sogno con l'Inter all'esonero: il Pordenone caccia Colucci

Stavolta però sarà diverso, perché l'ex centrocampista della Nazionale ci arriva dopo un paio di esperienze che sicuramente hanno fortificato il suo modo di allenare, gestire i ragazzi e guidarli alla vittoria.

Sembrano preistoria i 120 minuti storici di San Siro andati in scena due mesi fa. È stato chiamato però nell'aprile del 2017 come vice-allenatore al Palermo in Serie A di Diego Bortoluzzi, uno dei moltissimi allenatori dei rosanero scelti da Zamparini per provare a salvarsi nella massima serie. Sicuramente per il tecnico dei neroverdi Leonardo Colucci, esonerato oggi pomeriggio dopo la sconfitta sul campo del Sudtirol.

Ecco, invece, quanto ammesso dal presidente Mauro Lovisa: "La decisione è stata inevitabile". La sconfitta interna dell'ultima giornata del girone B di Lega Pro contro la Feralpi Salò per 3-0 ha infatti fatto precipitare una situazione già critica, che aveva visto il Pordenone vincere una sola partita nelle ultime sette, facendo scivolare la squadra al decimo posto in classifica, a -15 dalla capolista Padova. Domenica il nuovo esordio di Rossitto avverrà sul campo del Gubbio, ex società presieduta da Simoni e Giammarioli, proprio quei due che puntarono sul friulano per il dopo-Pea alla Cremonese.