Mangiare lentamente: il segreto per dimagrire

Mangiare lentamente: il segreto per dimagrire

Dallo studio in particolare è emerso che la velocità con cui si mangia ha acquisito una grande rilevanza: in questo senso chi consumava i pasti a una velocità normale presentava il 29% in meno di probabilità di diventare obeso rispetto a chi mangiava rapidamente, la percentuale invece saliva addirittura al 42% per le persone che avevano l'abitudine di mangiare lentamente.

Tuttavia la ricerca ha confermato quanto è emerso già da precedenti studi, ovvero che chi mangia più velocemente in genere tende a pesare anche di più.

Secondo gli esperti in dieta ed alimentazione controllata, quindi, che hanno di recente svolto una ricerca resa nota da una rivista scientifica molto nota, "British Medical Journal", pare che il segreto sia mangiare lentamente.

Ovviamente ciò che mangiamo è determinante, ma anche il modo in cui mangiamo e il nostro atteggiamento nei confronti del cibo possono risultare determinanti. Lo studio in questione ha preso in esame 60mila pazienti diabetici giapponesi. I pazienti durante le loro Cure sono stati monitorati da parte degli enti sanitari ed erano stati interrogati circa il loro stile di vita, abitudini alimentari e quelle del sonno, oltre che sul consumo di alcol e di tabacco.

Inoltre, anche la tendenza a cenare entro due ore rispetto all'ora in cui si va a letto e a fare spuntini dopo cena (per tre o più volte a settimana) è risultata marcatamente associata al rischio di essere obesi. Infatti chi adotta queste tre sane abitudini è tendenzialmente più magro e ha un girovita più stretto. I nutrizionisti sostengono che non si debba saltare per evitare che il metabolismo rallenti, invece per gli studiosi giapponesi non è una cattiva abitudine.