Perché alle Olimpiadi invernali i calendari dello sci cambia continuamente?

Perché alle Olimpiadi invernali i calendari dello sci cambia continuamente?

Per 25 giorni la brigata del ristorante di Casa Italia utilizzerà alcuni prodotti Biraghi appositamente selezionati: il "Gorgonzola DOP", il grattugiato "Ricetta Tipica al Pecorino"(chiamato da tutti "Pecorino Etico Solidale" perché sostiene i pastori sardi garantendo un prezzo di acquisto equo della materia prima), i "Biraghini Snack", ideali per il fuoripasto da portare con sé in qualsiasi momento della giornata. Carolina Kostner ha detto che "siamo una mini nazione, l'obiettivo era stare in finale. Ho fatto due mini errori, non ero perfettamente a mio agio". Il programma delle gare è stato rivoluzionato: la discesa libera maschile si correrà il 15 febbraio (ore 3 italiane), in mezzo alle due manches del gigante (la prima alle 1.30, la seconda alle 5.15) e il supergigante maschile è slittato al 16 febbraio (alle 3). Lo ha deciso il Comitato Organizzatore, d'intesa con Cio e Fis. Per Sofia Goggia in gigante non è stata una stagione eccezionale, ma c'è comunque il podio di Kranjska Gora a confermare le qualità della bergamasca anche in questa specialità con cui romperà il ghiaccio prima di buttarsi sulla velocità.

A causa delforte vento che soffia nei siti di gara sono a 'forte' rischiodi rinvio le prossime gare di sci alpino nell'ambito dei GiochiOlimpici di Pyeongchang. Sarà la gara che apre il programma dello sci alpino femminile e sarà subito un test fondamentale per tutte le azzurre, ma anche la prova che tutta Ita.

La cerimonia delle olimpiadi invernali di PyeongChang è un ricordo, con le gare cominciate a partire dal 10 febbraio. E' difficile sopportare queste condizioni anche per gli spettatori. Secondo le previsioni freddo e vento proseguiranno fino a mercoledì e dal giorno dopo il tempo migliorerà.

La conferma di una fede matura arriva anche dalla sua risposta alla domanda sulla preghiera, che non si limita al pre-gara: "La mia idea di preghiera è più che altro una conversazione con Dio, fa parte della mia routine giornaliera". Completano il podio la slovacca Anastasiya Kuzmina e la francese Anais Bescond.