Perché Veneto e Friuli Venezia Giulia litigano per il tiramisù

Perché Veneto e Friuli Venezia Giulia litigano per il tiramisù

Nel Tiare Shopping di Villesse (Go) una trentina di pasticceri hanno realizzato il Tiramisù più lungo del mondo, pari a 266,90 metri. Ma a renderlo uno dei dolci più consumati e imitati del mondo sono stati i trevigiani e in particolare la magistrale opera di Giuseppe Maffioli che ha garantito fama imperitura alla ricetta del Tiramisù del ristorante Alle Beccherie. Tutto attorno il tifo di centinaia di sostenitori. Si tratta di un "Official Attempt", con certificazione ufficiale dei giudici del guinness World Record, che ambisce a battere la lunghezza di 200 metri ed entrare così nel Guinness dei primati.

Innanzitutto bisogna sapere che il nuovo record arriva, guarda caso, a pochi mesi dalla Coppa del Mondo del Tiramisù, svoltasi a Treviso lo scorso 4 novembre; successo internazionale poco gradito dal Friuli dopo che, nell'agosto scorso, ha ottenuto la paternità del dolce con decreto ministeriale e inserimento nella lista dei PAT, Prodotti Agroalimentari Tradizionali.

La quantità di materiale usata per il dolce è impressionante: 48 mila savoiardi, 400 Kg.di panna e altrettanti di mascarpone, 420 litri di caffè, 200 Kg. di zucchero, 3000 uova (per lo zabaione) e 47 litri di Marsala. "Per perfezionare le misure i pasticceri hanno tagliato a mano a mano 10.100 savoiardi".

All'indomani del Guinness World Record ottenuto a Villesse, si riaccende la vecchia polemica sul tiramisù.

Sarà anche per questo che i friulani hanno pensato di preparare il ciclopico Tiramisù con 400 chili di panna.

Come riportato dall'Ansa un record che secondo i veneti non sarebbe stato stabilito, perché, come osserva la Confraternita del Tiramisù di Treviso, nella ricetta originale la panna non è prevista.