Sampdoria, retroscena Ferrero: "Ho provato a prendere Cutrone"

Sampdoria, retroscena Ferrero:

Intanto, sui due centravanti, si è esposto Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria, ospite a Tiki Taka, che ha parlato così dei due argentini: "Icardi stava alla Sampdoria, era un ragazzo bravo". Una scelta, quella del Milan, che ha fruttato moltissimo: Cutrone non è andato a fare esperienza altrove ma è stato comunque bravissimo ad approfittare della fiducia del club e dei suoi allenatori. Cosa le ha dato il calcio in questi anni?

Il presidente blucerchiato si è detto molto soddisfatto della sua esperienza personale nel mondo del calcio e ha speso parole di elogio per Quagliarella, Schick e Cutrone, svelando un retroscena di mercato riferito al giovane attaccante del Milan.

Se potesse comprare un giocatore qualsiasi della Serie A, su chi si butterebbe? "Bisogna tenere i conti in ordine e gestire il tutto come un'azienda". "Se non investi nelle strutture non ottieni risultati". Schick? È un talento naturale ed è un ragazzo pazzesco. Il tempo mi darà ragione, la pressione a Roma è enorme ma dategli tempo e fra qualche anno varrà 100 milioni. A Roma c'è tanta pressione, diamogli tempo e ci farà divertire.

"È un ragazzo di grande prospettiva, regalerà molte soddisfazioni. È un uomo eccezionale, è un campione che si diverte ancora qui alla Samp". Il patron doriano sarà certamente soddisfatto dell'ottima stagione che la squadra di Giampaolo sta disputando, con i blucerchiati a ridosso della zona europea, ma ha sempre un occhio di riguardo alla sua squadra del cuore: la Roma. "L'ho cercato prima che facesse tutti questi goal".

VAR - "Aiuta molto, è uno strumento importante. Nel vivaio milanista ci sono altri due-tre ragazzi bravi".