Sotto effetto della cocaina prende a calci e pugni due carabinieri

Sotto effetto della cocaina prende a calci e pugni due carabinieri

Mentre stava attraversando in scooter il parco giochi di Capoterra, comune in provincia di Cagliari, Crisponi è stato fermato da due persone, che l'hanno accusato di averli investiti con lo scooter.

Pomeriggio di sangue a #cagliari, un uomo di 56 anni è stato ucciso barbaramente da due individui. Ieri sera l'uomo ubriaco ha iniziato a infastidire i clienti di un bar e davanti all'invito del titolare a lasciare il locale non ha esitato ad aggredirlo a calci e pugni.

I tre uomini erano già noti alle Forze dell'Ordine e anche in mattinata avrebbero avuto un acceso diverbio.

Al momento non ci sono conferme ufficiali sul movente dell'aggressione mortale, ma tra le ipotesi più accreditate ci sarebbe quella di una discussione nata per l'acquisto di uno spinello. A quel punto sarebbero iniziate le botte: pugni, schiaffi e calci. La vittima è rimasta a terra agonizzante e i due si sono dati alla fuga. I medici hanno tentato a lungo di rianimare il 56enne, ma non c'è stato nulla da fare. Alcune persone che hanno assistito alla scena hanno chiamato il 112.

Adesso bisognerà verificare sia i motivi di questa aggressione sia le responsabilità di ognuno dei due sospettati, per evitare che ciascuno scarichi la colpa sull'altro, impedendo al giudice di condannarli.

Dopo essere stato immobilizzato, è stato condotto in caserma. L'allarme alla centrale del 113 è scattato subito; gli agenti della Volante, una volta sul posto, sono riusciti ad individuare i due responsabili che stavano scappando e a fermarli.