Facevano prostituire la figlia Arrestati i genitori e due pedofili

Facevano prostituire la figlia Arrestati i genitori e due pedofili

Costringevano la figlia di 9 anni a prostituirsi. Arrestati anche altri due uomini con i quali la piccola avrebbe avuto rapporti sessuali a pagamento. A sventare lo scempio di quel piccolo corpo i carabinieri della compagnia di Partinico, che hanno arrestato il padre e la madre con l'accusa di violenza sessuale e sfruttamento della prostituzione minorile. I fatti risalgono all'estate del 2017 quando, a Trappeto, i militari della locale Stazione notarono un'auto appartata, su una strada sterrata adiacente un terreno agricolo, con a bordo un anziano in compagnia di una bambina. Si tratta di un bracciante agricolo 61enne residente a Trappeto e un pensionato 78enne residente a Balestrate (i nomi degli arrestati non sono stati forniti per tutelare l'identità della vittima). Dall'inchiesta sarebbe quindi emerso che anche la madre organizzava gli incontri a pagamento, che in taluni casi avvenivano addirittura in casa della coppia. Immediata è stata la denuncia ai Carabinieri che hanno impiegato poco a scoprire chi erano le persone coinvolte prima di procedere all'arresto.

Per tutti e quattro gli indagati il gip ha disposto i domiciliari. "In alcune circostanze - dicono i carabinieri - è stata la stessa donna a partecipare ai rapporti sessuali in presenza della bambina".

Anche il padre della minorenne e' stato sottoposto agli arresti domiciliari poiche', essendo a conoscenza degli abusi di cui era vittima la figlia, avrebbe omesso di intervenire direttamente e di avvisare le forze di polizia.