Atlantia, ACS e Hochtief sottoscrivono accordo vincolante

Atlantia, ACS e Hochtief sottoscrivono accordo vincolante

"Atlantia, ACS e Hochtief hanno intenzione di sottoscrivere un contratto a lungo termine agli effetti di massimizzare la relazione strategica e le sinergie tra di loro ed Abertis in nuovi progetti di partnership pubblico-privata (public-private partnership), tanto in progetti di costruzione (greenfield) che di gestione (brownfield)" - si legge nella nota di Atlantia. E che evidentemente proietta l'alleanza sullo scacchiere globale.

- OPA di Hochtief: in relazione all'OPA volontaria concorrente sulle azioni di Abertis formulata da Hochtief che è stata approvata dalla Comisión Nacional del Mercado de Valores (la "CNMV") il 12 marzo 2018, Hochtief modificherebbe le caratteristiche della sua offerta mediante l'eliminazione della controprestazione in azioni (e della conseguente condizione relativa alla quota minima di adesione a questa forma di controprestazione), di modo che la controprestazione dell'OPA, che si manterrebbe inalterata in €18,36 per azione di Abertis (come aggiustata per effetto dei dividendi di pertinenza) verrebbe integralmente corrisposta per cassa. Atlantia a sua volta ritirerà l'opa in corso su Abertis.

In Borsa a Milano i titoli di Atlantia sono cauti e cedono lo 0,33% a 27,22 euro.

(Teleborsa) - L'accordo vincolante raggiunto tra Atlantia e ACS avente ad oggetto un'operazione di investimento congiunto in Abertis Infraestructuras prevede: la creazione di una holding in cui il gruppo italiano avrà il 50% più una azione, ACS il 30% e Hochtief il 20% meno un'azione al fine di permettere il consolidamento contabile della Società Holding e di Abertis da parte di Atlantia.

Atlantia ritira la sua offerta per Abertis. E' previsto, inoltre, un patto parasociale che regolerà la governance, includendo "maggioranze qualificate come prassi in questo tipo di operazioni". ACS venderà ad Atlantia azioni Hochtief fino a 2,5 miliardi allo stesso prezzo dell'aumento di capitale.

C'è l'accordo sul futuro di Abertis. Il supporto finanziario da poco meno di 14 miliardi di euro a sostegno di Atlantia è messo a disposizione da UniCredit, Bnp e Credit Suisse.