Berlusconi: nuove elezioni pessimo segnale, governo sia di centrodestra

Berlusconi: nuove elezioni pessimo segnale, governo sia di centrodestra

Diversi assistenti parlamentari, funzionari ed eurodeputati del gruppo Enf (L'Europa delle nazioni e delle Libertà) di cui fa parte la Lega, hanno applaudito alle prime battute di Salvini, sollevando le proteste dei giornalisti.

Sempre a Strasburgo, Salvini ha detto che "riporteremo al centro gli uomini ed il lavoro, leggo che a Bruxelles qualcuno si aspetta una manovra economica del prossimo governo con più tasse, con l'aumento dell'Iva e delle accise, noi faremo l'esatto contrario".

Infine, nell'agenda di governo della Lega, ribadisce Salvini, "meno sbarchi e più espulsioni". A partire da una progressiva riduzione della pressione fiscale che porti le tasse al 15%. Su un governo di minoranza, ha detto: "Se non ho i numeri al governo non ci vado". Per Salvini "fa parte di quelle regole scritte a tavolino, che se fanno stare meglio i cittadini rispetteremo, ma se in nome di quei vincoli dobbiamo licenziare, chiudere e precarizzare allora non le rispetteremo". Che però ammette: "Sarebbe impossibile un'uscita dell'Italia dall'euro improvvisa e solitaria". Invece di presentarsi come volto di una coalizione che vuole governare, è andato a scandire il suo "me ne frego" sulla governance europea e sul tema del bilancio post Brexit, annunciando lo sforamento del tre per cento e ventilando anche allarmistici "piani b": "L'euro era, è e rimane una moneta sbagliata, ma i nostri esperti lavorano a un piano B se da Bruxelles arrivassero solo dei no". Un referendum, in ogni caso, non è all'ordine del giorno.

"C'è una linea chiara di una parte della popolazione" - prosegue Elzir - "noi crediamo però che la realtà dei cittadini non rappresenti questo estremismo che vediamo nei voti".

Personalmente sono molto soddisfatto dell'esperienza fatta in questi mesi perché la scuola mi ha dato la possibilità di approfondire argomenti di cui ero a conoscenza in maniera superficiale o dei quali ignoravo l'esistenza.

Il leader del Carroccio spiega di sentire "il dovere di tener fede al mandato di 12 milioni che hanno scelto il centrodestra e di quasi 6 milioni che hanno scelto la Lega: stiamo lavorando per dare un governo a questo Paese con un programma di centrodestra aperto ad arricchimenti, contributi e proposte ma non stravolgimenti". Escludo che ci sia il Pd. Mi auguro che tutte le forze politiche abbiano coscienza delle aspettative degli italiani: "abbiamo bisogno di un governo al servizio della gente": "ha dichiarato Di Maio sul suo profilo Facebook, candidato premier dei grillini, mostrando un'apertura significativa che lascia intendere le difficoltà del Movimento a trovare un accordo con un partito che garantisca una solida maggioranza.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google.