Chiuso nella cappelliera: muore cane durante volo aereo

Chiuso nella cappelliera: muore cane durante volo aereo

La United Airlines si è assuta la "piena responsabilità" della morte di un cane avvenuta dopo che un'assistente di volo ha costretto la padrona a posizionare l'animale nella cappelliera del veivolo. Scopriamo tutti i dettagli della vicenda. Da quanto emerso, un membro dell'equipaggio della compagnia aerea avrebbe insistito per far viaggiare il cane nella cappelliera nonostante fosse trasportato in un contenitore a norma. Una passeggera dello stesso volo dei proprietari del cagnolino ha postato una foto su Twitter scrivendo: "Voglio aiutare questa donna e sua figlia". Secondo le testimonianze di alcuni passeggeri, durante il volo più volte è stato sentito il cane lamentarsi, ma nessuno si era accorto che fosse morto prima dell'atterraggio. Secondo una testimone, la trentenne Maggie Gremminger, che era seduta nella fila dietro, la signora Robledo era entrata in aereo con i due figli, di cui uno neonato, e l'animale nel trasportino.

Il personale del volo continuava però a ripetere di metterlo in cappelliera perché li dove era posizionato poteva essere un pericolo dato che si trattava di un'uscita di emergenza.

L'episodio ha scatenato l'ira della rete e in molti hanno scritto di boicottare la United Airlines non prendendo più i loro aerei. Questa non è la prima volta che le compagnie aeree hanno problemi con animali. In base ai dati raccolti dal Dipartimento dei trasporti (Dot), United risulta essere il vettore con il maggior numero di animali deceduti nel 2017: si contano 18 morti e 13 feriti durante il trasporto. Lo scorso anno, United Airlines era stata denunciata per via di un coniglio gigante morto durante il viaggio. La notizia di quanto accaduto al cagnolino si è diffusa sui social.