Commissione Ue propone nuove regole su gestione e riduzione Npl-rpt

Commissione Ue propone nuove regole su gestione e riduzione Npl-rpt

Queste le misure del pacchetto npl proposte dalla Commissione Ue. Questo valore differisce di un anno rispetto alla soglia fissata in 7 anni dall'addendum alle linee guida BCE [VIDEO] pubblicato in ottobre.

Banca IFIS aggiunge anche di "ritenere che la nuova normativa si applicherà ai crediti originati e non anche ai portafogli di crediti acquisiti da una banca che, come Banca IFIS, eserciti il business dell'acquisto, gestione e recupero dei crediti deteriorati all'interno di un piano strategico consolidato e con operatività effettuata a condizioni di mercato". In Italia, dove si è registrato il calo maggiore, gli npl sono il 12,1% del totale, un anno prima erano 16,1%. La Commissione Ue chiede alla banche di coprire al 100% i crediti deteriorati che non hanno collaterale (unsecured) in 2 anni. Per gli Npl garantiti, invece, la copertura dovrà avvenire in otto anni, con una progressione incrementale pari al 5% il primo anno e poi via via 10% il secondo, 17,5% il terzo, 27,5% il quarto, 40% il quinto, 55% il sesto, 75% il settimo e 100% l'ultimo anno.