Paola, arrestato per droga un 51enne

Paola, arrestato per droga un 51enne

Sono stati arrestati il calabrese Antonino Vadalà, implicato anche nell'omicidio del giornalista Jan Kuciak. E' stata disposta la custodia cautelare per 11 persone e i domiciliari e l'obbligo di dimora per le restanti sei. L'arresto è scattato quando i militari dell'Arma hanno bloccato un minorenne cui era stata ceduta una dose di marijuana, e successivamente sulla panchina dove operava il GAMBUZZA sono state trovate altre dosi di marijuana.

La tecnica utilizzata dalla coppia prevedeva che uno dei due ricevesse il denaro relativo all'ordinazione della droga, per poi passare l'ordine all'altro che, dopo essersi recato sul luogo di occultamento dello stupefacente, prelevava la quantità richiesta, provvedendo immediatamente alla consegna eseguita a debita distanza. La Guardia di finanza di Venezia e la procura sono riuscite a tenere un'indagine complessa senza fuga di notizie. Un plauso per i risultati raggiunti è stato espresso dal procuratore capo di Venezia, Bruno Cherchi, secondo cui "è stato raggiunto un risultato molto importante, anche grazie alla collaborazione fornita dalle autorità slovacche e dall'EuroJust, l'organo europeo di coordinamento per quanto riguarda la giustizia penale".

Per la verità gli occhi degli inquirenti non si erano mai distolti dalla banda che, nel dicembre 2015, venne disarticolata al termine dell'operazione "Bigiotteria", che permise il sequestro di oltre 400 chili di cocaina: un agente della guardia di finanza sotto copertura riuscì a conquistare la fiducia del gruppo criminale attivo in Veneto scoperchiando un'attività di importazione di frutta esotica proveniente dall'Ecuador.

Due Carabinieri in servizio di controllo nel quartiere Navile hanno sorpreso un 35enne di nazionalità nigeriana mentre stava vendendo droga a un 'cliente', quest'ultimo, alla vista della pattuglia, ha gettato via la sostanza stupefacente ed è fuggito.