Volley in lutto: morto Bebeto, fu ct dell'Italia mondiale

Volley in lutto: morto Bebeto, fu ct dell'Italia mondiale

Questa notizia scuote tutto il mondo della pallavolo che perde uno dei più grandi esponenti di questo sport che ha lasciato ottimi ricordi sia a casa sua in Brasile che in Italia, dove ha guidato la Nazionale italiana.

È morto a 68 annni il brasiliano Paulo Roberto de Freitas, Bebeto per tutti. Dal 1999 al 2001 ha ricoperto la carica di presidente dell'Atletico Mineiro e del Botafogo dal 2003 al 2009.

Bebeto aveva guidato gli azzurri al titolo mondiale, lui che aveva raccolto la pesante eredità della nazionale vincente di Velasco. Dal 1990 al 1995 guidò la Maxicono Parma e, prima ancora, allenò la "generazione d'argento" brasiliana, dalle Olimpiadi di Los Angeles 1984 fino a quelle di Seul 1988.

L'anno dopo aver trionfato sulla panchina dell'Italia, Bebeto aveva deciso di tornare in patria lavorando nel calcio, per l'Atletico Mineiro. Bebeto ha avvertito il malore fatale proprio all'interno del centro tecnico dell'Atletico Mineiro, a Belo Horizonte, dopo aver presenziato alla conferenza stampa di presentazione della sezione di football americano dell'Atletico Mineiro. Dopo aver accusato l'infarto, Bebeto è stato prontamente soccorso: purtroppo, anche l'intervento di un elicottero non si è rivelato utile per salvargli la vita. Con i colori del club parmigiano ha messo in bacheca 2 Scudetti, 1 Coppa Italia, 2 Coppe Cev.