Righi, in fiamme un ripetitore: indaga la Digos

Sul posto i vigili del fuoco, intervenuti con una squadra per spegnere il rogo ed evitare che si propagasse alle sterpaglie nei dintorni.

Le fiamme hanno avvolto completamente il corpo dell'antenna, rendendola un corpo incandescente nel buio. Il ripetitore, come gli altri che si trovano nelle vicinanze, sarebbe dotato di un sistema di videosorveglianza e barriere antintrusione installati per il G8 del 2001 ma non sono funzionanti da anni. Nell'incendio non ci sono state persone ferite.

In passato, i ripetitori del Righi e del monte Fasce sono stati oggetto di attentati incendiari con tanto di rivendicazioni sulle piattaforme on line di gruppi antagonisti o anarchici.