Basket, Avellino cede il passo: Varese si impone per 82 a 75

Basket, Avellino cede il passo: Varese si impone per 82 a 75

Tuttavia la sorte continua ad irridere la Scandone: Larson viene stoppato da Wells e sul capovolgimento di fronte c'è Rich libero che però sbaglia la tripla del possibile -1; i due liberi di Avramovic chiudono il match per 82 a 75.

Per la Lega Basket 2017, campionato di Serie A, si gioca alle ore 17.00 di Sabato 17 marzo, la gara Openjobmetis Varese - Sidigas Avellino. La Sidigas accusa il colpo, buttando due palloni di fila e subendo il facile canestro di Delas per il 77-71 al 38'. Nella Sidigas sono soprattutto Rich (22 punti, 9/18) e Wells (15 punti, 5/9) i protagonisti del rientro dopo il disastroso avvio ma Leunen (9 punti con 4/5 al tiro, 6 rimbalzi e ben 7 assist) merita la palma del giocatore più costante.

Nell'ultimo periodo la Sidigas è sugli scudi: parziale avellinese con i canestri di Wells, Fitipaldo da tre e Rich che riportano Avellino a -3 (67-64).

Secondo Quarto- Vene apre il quarto mentre Avellino non riesce ad uscire dal momento negativo con un 1/7 da due. Gli irpini trovano la reazione con le triple di Fitipaldo e Scrubb (29-20), tuttavia l'attacco della Openjobmetis è prolifico: prima Okoye poi Ferrero da tre siglano il +18 (40-22) con coach Sacripanti che chiama il timeout. Scambio di triple tra Wells e Okoye ed il terzo quarto termina con Avellino che tenta la rimonta (65-57). Poi il divario si dilata, grazie anche alla precisione dall'arco dei padroni di casa, che hanno in Okoye un inarrestabile ariete. Nel finale ancora Rich (già a quota 13 punti) trova il fondo della retina: si va al riposo sul 44-33. Bomba di Larson, due di Wells. Rich piazza la tripla, ma è ancora Varese che realizza dalla lunga distanza con Tambone.

Presentazione - La Sidigas Avellino cerca conferme importanti sul campo dell'Openjobmetis Varese. Dopo il netto successo ottenuto nello scorso turno ai danni di Brindisi e il passaggio del turno in Fiba Europe Cup, i biancoverdi sono chiamati ad affrontare una prova tutt'altro che banale: pur essendo reduce da due sconfitte consecutive, entrambe in trasferta, l'Openjobmetis di coach Caja è una squadra ostica, soprattutto tra le mura amiche, dove ha recentemente raccolto gli scalpi di Milano e Brescia, proprio le due squadre che precedono Avellino.