Scippò un'anziana facendola cadere a terra, arrestato rom minorenne

È accusato di rapina e lesioni ai danni di un'anziana, un 16enne, B.E., arrestato dagli agenti di Polizia del commissariato di Lamezia Terme. Le indagini sono iniziate il 28 febbraio scorso quando gli agenti di una volante hanno soccorso una donna distesa in terra con il volto sanguinante.

Soccorsa e portata in ospedale le venivano riscontrati traumi in viso e alla testa, nonché fratture al braccio.

Dalle testimonianze dei presenti che, scioccati per l'accaduto hanno contribuito alle indagini, e dal certosino lavoro dei poliziotti, anche attraverso la visione delle immagini degli impianti di videosorveglianza delle vie cittadine, è stato possibile risalire all'autore della rapina. Nelle immagini, infatti, si vede il giovane seguire la donna fino ad afferrare la borsa. Il 16enne, dopo aver nascosto il maltolto sotto il maglione, è poi sparito tra le vie della città.

Le indagini che hanno portato ad identificare il giovane, che vive in una comunità nella frazione di San Pietro Lametino, sono state dirette dalla Procura presso il Tribunale per i Minorenni di Catanzaro.

Si tratta di un sedicenne di etnia rom prelevato in queste ore da una volante nella sua abitazione di San pietro lametino dove gli è stato notificato il provvedimento che lo richiude in una idonea comunità individuata dal Centro di Giustizia Minorile catanzarese.