Derby Lazio-Roma, dalle curve ai social: via alla partita degli sfottò

Derby Lazio-Roma, dalle curve ai social: via alla partita degli sfottò

Pochissimi gli episodi che hanno richiesto l'intervento delle forze dell'ordine. Insieme ad altri compagni, aveva provato, all'altezza del Lungotevere Maresciallo Diaz, a sottrarre il portafogli ad un ambulante, portandogli via un ingente quantitativo di caffè Borghetti. Acab Lazio". Per loro il daspo durerà 2 anni, così come quello scattato per 2 tifosi della Roma dopo la gara contro il Barcellona di mercoledì scorso: "uno ha scavalcato la recinzione e ha invaso il campo di gioco, l'altro, minorenne, ha lanciato una bottiglia di vetro contro alcuni agenti di polizia schierati in piazzale di Ponte Milvio. Una parte del materiale segnalato è stato rinvenuto e sequestrato nei pressi del parcheggio della Stadio Flaminio. Alle 20 la strada è stata riaperta e i tifosi hanno cominciato a raggiungere l'interno dello stadio.

Al termine della partita sono state elevate sanzioni amministrative nei confronti di cinque tifosi che tentavano di introdurre striscioni non autorizzati all'interno dell'impianto sportivo. In particolare hanno cantato "Anna Frank è della Roma" facendo il saluto romano. Il responsabile della comunicazione biancoceleste, Stefano De Martino, intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, spende parole importanti sull'affetto della Curva Nord: "La Curva Nord sta preparando la coreografia per il derby di domani". Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. A San Siro il Napoli è una squadra normale, le conclusioni a rete non sono molte, l'ultima quella di Milik è stoppata da un capolavoro di Donnarumma, la parata dell'anno che chiude di fatto il discorso scudetto anche se ancora c'è da giocare lo scontro diretto a Torino.