Hashish e cocaina nelle mutande, arrestato dai carabinieri

Hashish e cocaina nelle mutande, arrestato dai carabinieri

Nellambito delle attività finalizzate alla prevenzione dello spaccio e del consumo di stupefacenti soprattutto tra giovani, i Carabinieri di Santhià hanno rilevato, per diversi giorni, un anomalo andirivieni di persone da una palazzina del centro città.

La perquisizione è comunque proseguita con l'ausilio di un cane antidroga che ha guidato i militari verso un armadio guardaroba a muro nel cui doppio fondo hanno scoperto una busta sottovuoto con 556 grammi di cocaina purissima che, se adeguatamente tagliata e venduta al dettaglio, avrebbe potuto fruttare circa 75.000 euro.

Le sostanze stupefacenti sono state sequestrate, con le segnalazioni dei fermati fatte pervenire ai vari organi competenti. L'uomo espletate le formalità di rito, è stato associato al carcere di Viale Mancini, a Cosenza. In suo possesso infatti, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno trovato un involucro di marijuana occultato insieme ad un "grinder" per preparare le dosi, all'interno della sua autovettura, e all'interno del suo locale sono state inoltre rinvenute occultate alcune dosi di hashish.

I controlli sono partiti dal lungomare, dove è stato pizzicato un 32enne con mezzo grammo d'hashish, poi si sono spostati alla stazione ferroviaria dove un 44enne è stato beccato con 3 spinelli pronti e un grammo e mezzo di hashish. E' stato istituito il 5 maggio 2017 dalla legge regionale n. 11 del 2017, a seguito dell'approvazione di un referendum tenutosi il 26 marzo 2017.