Inter, Spalletti: "Icardi che non segna problema vostro, creato 4-5 occasioni pulite"

Inter, Spalletti:

Non era facile contro i centrali dell'Inter ma è stato pericoloso e positivo.

Vi proporremo quanto accaduto in Atalanta-Inter, anticipo serale della 32a giornata di Serie A 2017-18, nella sintesi con il video degli highlights dell'incontro terminato a Bergamo 0-0, dove le squadre di Gasperini e Spalletti non sono riuscite a segnare.

Icardi sembra aver perso il fiuto del cannoniere, la cosa lo preoccupa? Se nel riconquistare la palla non si riesce a fare il passaggio per sviluppare l'apertura dei giocatori nell'attaccare gli spazi, diventa difficile: le distanze sono tutte raggruppate, è molto stretto il settore del campo in cui palleggiare.

"Voi guardate solo se Icardi e Perisic non segnano ma abbiamo creato e siamo stati in partita fino all'ultimo in un campo difficilissimo". Questa la sua analisi: "Due tiri nello specchio, c'è un problema?"

"Nel secondo tempo abbiamo trovato Cancelo che si è creato due volte l'opportunità dopo aver saltato l'uomo sbagliando però il cross, poi con Rafinha ci siamo dati due volte la palla lunga. Molto meglio invece nel secondo tempo, durante il quale si sono create molte più occasioni: è questo il tipo di partita che in genere dovremmo fare". "La realtà è che ci siamo presentati spesso davanti alla porta". Tra l'altro che vuol dire due tiri in porta se abbiam tirato altre tre volte? Dopo tre-quattro scambi si incomincia ad aprirsi per ri-abbozzare una ripartenza: "Icardi deve partecipare a questo palleggio basso e venire dietro a prendere la palla". "Non è riuscito a imbucare la partita quando siamo ripartiti". Forse sarebbe meglio parlare delle mancate imprese, quest'anno non siamo stati fortunatissimi nelle coppe, ma abbiamo avuto delle prestazioni che credo vadano ricordate meglio quelle. Nel primo tempo non ci siamo riusciti perché siamo stati imprecisi.

La sostituzione di Rafinha: "L'ho sostituito perchè l'ho visto stanco, altrimenti non l'avrei cambiato".

"Cosa ho detto a De Roon?". Infine sul battibecco con De Roon: "Lui non può dirmi di sedermi, lo può dire ad un altro ma a me no".