Prostituzione: la Polizia mette i sigilli ai centri massaggi cinesi in città

Prostituzione: la Polizia mette i sigilli ai centri massaggi cinesi in città

Durante l'irruzione sono stati identificati i gestori e una quindicina di clienti.

Questo per evitare le veloci cessioni di licenze che, come accaduto in passato, complicavano il sequestro. "Nel corso delle indagini che seguiranno, verranno ovviamente effettuate tutte le verifiche del caso anche sotto l'aspetto penale". La particolarità dell'operazione della polizia di Stato, di cui al momento non si conoscono i dettagli, è che per la prima volta gli agenti hanno perseguito i locali come "luoghi sospetti" e solo in seguito i titolari.

"Nei locali - ha precisato ancora la Questura -, gli investigatori hanno trovato situazioni igieniche gravemente compromesse, numerose violazioni in tema di tutela della sicurezza sui luoghi di lavoro e frigoriferi colmi di prodotti alimentari scaduti o marci".