Pulitzer sfidano Trump, Wp e Nyt vincono per Russiagate

Pulitzer sfidano Trump, Wp e Nyt vincono per Russiagate

Proprio il New York Times e il Washington Post sono spesso definiti dal presidente degli Stati Uniti i due quotidiani "fake news".

New Yorker, New York Times e Washington Post nell'Olimpo del giornalismo.

Le rivelazioni portarono alla vittoria del rivale democratico Doug Jones, nonostante il seggio lasciato libero dal ministro della giustizia Jeff Sessions fosse storicamente nelle mani dei repubblicani e nonostante Moore avesse ottenuto l'appoggio in extremis dello stesso Trump. Le due testate newyorkesi hanno vinto il premio Pulitzer 2018 nella categoria "servizio pubblico" grazie agli scoop sul caso del magnate di Hollywood Harvey Weinstein.

I vincitori del più prestigioso premio giornalistico del mondo sono stati annunciati alla Columbia University. Ad aggiudicarsi il riconoscimento anche Kendrick Lamar, per l'album "Damn". Lamar, un cantante rapper, è il primo musicista non classico né jazz a vincere il premio.