Ultraleggero scomparso, ritrovati in mare i resti: a bordo c'erano due persone

Ultraleggero scomparso, ritrovati in mare i resti: a bordo c'erano due persone

Sono stati ritrovati nelle acque tra Acea e Pioppi i resti dell'ultraleggero scomparso domenica sera nei cieli del Cilento. Si teme, dopo giorni di ricerca, per i due passeggeri, ormai le speranze di trovarli ancora in vita sono davvero poche. Solo oggi uno dei numerosi mezzi aerei impiegati nel dispositivo S.A.R. (search and rescue), l'elicottero del corpo nazionale dei vigili del fuoco, ha avvistato un oggetto galleggiante riconducibile al velivolo disperso. L'ipotesi iniziale era che l'ultraleggero potesse essersi schiantato sul Monte Stella, nel parco nazionale del Cilento. Lo stesso cellulare è stato agganciato per l'ultima volta a Castellabate. Delle turiste avrebbero detto di aver visto il mezzo precipitare e finire in mare.

L'aereo, diretto ad un meeting, era partito domenica da Castiglione del Lago, sarebbe dovuto giungere nel catanese. Il velivolo è stato recuperato e trasportato nel porto di Acciaroli.