Ancora un furto nella casa di Massimo Bottura

Ancora un furto nella casa di Massimo Bottura

Il colpo è avvenuto la notte scorsa nell'abitazione di Massimo Bottura. Nel senso che non ha aggredito, non si è scagliato contro la donna, non ha voluto usare violenza, ma è scappato in tutta fretta, precipitandosi fuori da quella finestra della camera da letto che aveva forzato facendo un piccolo foro vicino alla chiusura.

Una volta aperta la camera da letto si è trovata a tu per tu con un ladro, che si aggirava nel buio con l'aiuto di una torcia elettrica e che era intento a razziare quanto di valore era riuscito a trovare.

È quindi saltato giù, dal primo piano nel cortile a lato dello stabile, dove c'era un complice che faceva da palo e che lo attendeva.

E dopo aver frugato ovunque, sarebbero usciti dalla porta principale, dileguandosi nelle vie del quartiere Sant'Agnese.

Vi abbiamo raccontato il triste episodio capitato allo chef Massimo Bottura e alla sua famiglia. Stanza da letto sottosopra e bottino da circa cinquecento euro. La sera di mercoledì scorso, infatti, i topi d'appartamento hanno colpito anche presso l'abitazione dello chef stellato, in zona Sant'Agnese. Ora le forze dell'ordine stanno esaminando le immagini riprese dalle telecamere.

Da definire il bottino che i malviventi sono riusciti a rubare. Sul posto si sono recati gli agenti e gli esperti della Scientifica.

Non è escluso, anzi è assai probabile, che il quartiere sia finito nel mirino di una banda di ladri. Alcuni giorni fa, riferisce venerdì la stampa italiana, la sua villa in in Viale Moreali a Modena è stata presa di mira dai ladri, tra l'altro proprio mentre moglie e figlio erano in casa. In zona la preoccupazione è alta: l'area è residenziale, poco trafficata e poco illuminata.