MotoGP. I temi principali del GP di Francia

MotoGP. I temi principali del GP di Francia

Le Mans è una delle piste peggiori a livello di risultati passati per noi. Dopo la vittoria ottenuta in Spagna, Marc Marquez va a caccia del tris in questa stagione per allungare il proprio vantaggio nella classifica piloti. Queste le sue prime parole sul Gran Premio di Francia, i test recenti e altro ancora: "La prima parte di stagione è stata molto positiva per noi, però cerchiamo sempre di migliorare". A Jerez abbiamo lavorato su alcuni dettagli, al Mugello ci siamo concentrati per capire il bilanciamento giusto per la moto.

Il pilota francese sta andando forte e, davanti al pubblico di casa, prova a centrare il suo primo successo, dato a 6,50 - Dovra' vedersela con lo spagnolo, grande favorito - Anche Rossi e Vinales sono a 6,50, Dovizioso a 7,50. Nei test di Jerez e del Mugello abbiamo provato poche cose quindi non siamo molto ottimisti e conosciamo i nostri limiti. Non c'è solo il fattore campo a giocare a suo favore, ma anche il buon adattamento che storicamente la sua Yamaha ha trovato con la pista transalpina.

Johann Zarco ha iniziato la stagione 2018 con il piglio battagliero di chi vuole vincere ad ogni costo, ma fino ad ora si è dovuto accontentare di due secondi posti e di una pole position nel Gp inaugurale, a Losail, in una gara conclusasi con uno sconsolante 8° posto, a causa del crollo delle gomme nel finale. Lo scorso anno l'accelerazione è stato il punto critico, ma quest'anno siamo riusciti a compiere un bel passo avanti. La Yamaha sarà (probabilmente...) più efficace che a Jerez, ma non è la favorita. La Yamaha ha sofferto molto a Jerez, ma questo è un loro circuito. Le Yamaha sono molto veloci, soprattutto Zarco avrà una motivazione in più, e penso che anche le Ducati ci saranno. Il livello è più alto per tutti: "il mio primo obiettivo sarà conquistare il podio, poi eventualmente punterò ancora più in alto, alla vittoria".

Tra le domande dei social media, al sei volte iridato viene domandato qual è stata la cosa più strana che ha sentito dire sul suo conto: "Mi hanno chiesto più volte se sono gay, ma non lo sono".

Andrea Iannone ha parlato del momento di forma del team: "Il feeling e i risultati passo dopo passo sono migliorati, siamo in un ottimo momento". Questo inizio di 2018 sicuramente non è stato dei migliori, ma siamo vicini alle altre moto. Il futuro? "Ci sono diverse voci, ma non dipende da me, l'unica cosa che posso fare è continuare a dare il massimo, forse anche il 101%".