Di Maio: "Reddito di cittadinanza entro il 2018" - Economia

Di Maio:

"Se veramente vogliamo ridurre il debito dobbiamo fare gli investimenti, aumentare la domanda interna col reddito di cittadinanza e fare una riforma fiscale con la flat tax, se riusciremo a fare questo il debito calerà".

"L'obiettivo non è dare soldi a qualcuno per starsene sul divano ma è dire con franchezza: hai perso il lavoro, il tuo settore è finito o si è trasformato? Ma mentre ti formi e lo Stato investe su di te, ti do un reddito e in cambio dai al tuo sindaco ogni settimana 8 ore lavorative gratuite di pubblica utilità".

Il vicepremier ha dunque ribadito come prioritario il provvedimento, che rappresenta uno dei nodi centrali del programma presentato in campagna elettorale dal Movimento 5 Stelle. E' una questione di giustizia sociale. Il decreto dignità, in arrivo entro pochi giorni, invece, "eliminerà la burocrazia per le imprese e ci sarà un intervento sul precariato, soprattutto dei più giovani".

Di Maio ha quindi annunciato che dopo i vitalizi, si passerà alle pensioni d'oro superiori ai 5mila euro netti mensili. "Ed è l'ipocrisia di alcuni Stati che respingono gli immigrati a Ventimiglia e poi fanno la morale a noi su come gestirli", ha poi replicato Di Maio dal palco dell'Eur alle parole del presidente francese Macron, che ieri aveva definito la crescita dei populisti in Europa "come una lebbra".